Georges Simenon

Maigret in Corte d’Assise

Georges Simenon

Maigret in Corte d’Assise

Traduzione di Laura Frausin Guarino
gli Adelphi - Le inchieste di Maigret
2006, 5ª ediz., pp. 137
isbn: 9788845921322
Temi: Letteratura francese, Polizieschi
€ 10,00 -25% € 7,50
Wishlist Wishlist Wishlist
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Risvolto

«D’improvviso ci si trovava immersi in un universo spersonalizzato, dove le parole di tutti i giorni erano come monete fuori corso, dove i fatti più quotidiani si traducevano in formule oscure. La toga nera dei giudici, l’ermellino, la toga rossa dell’avvocato generale accentuavano ancor più quell’impressione di rituale immutabile dove l’individuo veniva annullato.
«Eppure il presidente Bernerie conduceva i dibattimenti con la massima pazienza e umanità. Non metteva fretta ai testimoni, non li interrompeva quando sembravano dilungarsi in dettagli inutili.
«Con altri magistrati, più rigidi, a Maigret era capitato di stringere i pugni per la stizza e l’impotenza.
«Anche oggi sapeva di aver dato solo un riflesso spento, schematico, della realtà. Tutto ciò che aveva appena detto era vero, ma non era riuscito a far sentire il peso delle cose, la loro intensità, il loro fremito, il loro odore».

Altre edizioni
2012, pp. 137
€ 4,99