Guido Rossi

Il ratto delle sabine

Guido Rossi

Il ratto delle sabine

Piccola Biblioteca Adelphi, 452
2000, 2ª ediz., pp. 144
isbn: 9788845915598
Temi: Letteratura italiana
€ 8,00 -5% € 7,60
Wishlist Wishlist Wishlist
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Risvolto

L’episodio del ratto delle sabine ha affascinato molti pittori, non altrettanto scrittori e studiosi. Lo si incontra principalmente nel vigoroso racconto di Tito Livio – e finisce per diventare un remoto ricordo scolastico. Ma per un giurista quella leggenda è una vera sfida.
Ad essere avviluppato in una sequenza di astuzie e sopraffazioni non è solo, infatti, quell’episodio, ma tutto il periodo delle origini romane. E Roma significa una civiltà il cui apporto sostanziale fu il dispiegarsi di un’immensa potenza e insieme la fondazione su nuove basi, sulle quali ancora oggi poggiamo, di almeno due parole: legge e Stato. Tanto basta per far intendere come mai un prestigioso giurista quale Guido Rossi, avvezzo a trattare i problemi più ardui del diritto societario, abbia voluto ripercorrere, passo per passo, questa storia affascinante e inquietante, quasi in un frammento di autoanalisi – ancora intriso di arbitri, violenze e inganni – di quella che poi sarebbe stata definita la «civiltà del diritto».