Georges Simenon

Il mio amico Maigret

Georges Simenon

Il mio amico Maigret

Le inchieste di Maigret n. 25
Traduzione di Franco Salvatorelli
Adelphi eBook
2012, pp. 153
isbn: 9788845971402
Temi: Letteratura francese, Polizieschi
€ 4,99
Wishlist Wishlist Wishlist
Dove acquistare Dove acquistare Dove acquistare
Risvolto

«... Marcellin ha detto che lei era un suo amico. Può darsi che qualcuno avesse espresso dei dubbi sulle sue capacità professionali. Sta di fatto che l’ha difesa a spada tratta».
«Era ubriaco?».
«Più o meno come sempre. C’era un forte mistral... È proprio perché tirava il mistral che Marcellin, invece di andare a dormire sulla sua barca come faceva di solito, si è diretto a un capanno vicino al porto dove i pescatori ripongono le reti. La mattina dopo l’hanno trovato là dentro con parecchie pallottole nella testa, sparate a bruciapelo, e una nella spalla...».
Maigret guardò la Senna attraverso la cortina di pioggia e pensò al sole del Mediterraneo.
«Boisvert, il questore, è un tipo come si deve, l’ho conosciuto tempo fa. Non è uno che lavora di fantasia... Come Lechat, pensa che a scatenare il dramma sia stato l’averla nominata in quella conversazione. Anzi, la sua idea è che attraverso Marcellin si sia voluto in qualche modo colpire lei. Capisce? Qualcuno che ce l’ha con lei al punto da prendersela con chi si dichiara suo amico e la difende».

Altre edizioni
1999, pp. 153
€ 10,00 -15% € 8,50