Irène Némirovsky

Il vino della solitudine

Irène Némirovsky

Il vino della solitudine

Traduzione di Laura Frausin Guarino
gli Adelphi, 445
2013, 4ª ediz., pp. 245
isbn: 9788845928482
Temi: Letteratura francese
€ 11,00 -5% € 10,45
Wishlist Wishlist Wishlist
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Risvolto

«Nell'estate del 1933, quando inizia a prendere i primi appunti di quell'“autobiografia mal dissimulata” che diventerà, due anni dopo, Il vino della solitudine, Irène Némirovsky è sulla soglia del trentesimo anno. L'età giusta per una delle più spietate rese dei conti della letteratura moderna ... perché un'infanzia infelice non è solo un periodo della vita, qualcosa a cui sarà possibile rimediare in epoche successive: “è come un'anima senza sepoltura, geme in eterno”. E proprio questo sarà il grande tema del libro, una volta terminato il lavoro di scavo nella memoria: la costruzione di un'identità costretta ad affondare le sue radici in una terra avvelenata, nutrendosi di ciò che più detesta. Hélène, la bambina che non è stata amata, fiera e testarda come Hedda Gab­ler di Ibsen, non potrà che rendere pan per focaccia, trasformando la sua evoluzione in una lenta vendetta». 

Emanuele Trevi

Altre edizioni
2011, pp. 245
€ 18,00 -5% € 17,10
2012, pp. 245
€ 6,99