Rudyard Kipling

Puck il folletto

Rudyard Kipling

Puck il folletto

A cura di Ottavio Fatica
Biblioteca Adelphi, 439
2003, 2ª ediz., pp. 214, Con 1 mappa
isbn: 9788845917592
Temi: Letteratura inglese, Letteratura per l'infanzia
€ 18,00 -5% € 17,10
Wishlist Wishlist Wishlist
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Risvolto

«Il mio Demone era con me nei Libri della Giungla, in Kim e nei due libri di Puck» dichiara Kipling nell’autobiografia. E dobbiamo credergli. Perché sono davvero le sue opere più ispirate: prova ne sia che sono anche le più amate dai lettori di ogni età e di ogni epoca. Nel caso di questa raccolta, a operare il miracolo è dunque Puck, piccolo fauno di shakespeariana memoria, vecchio come il Tempo, capace di ricreare il Passato davanti agli occhi di due fratelli, Dan e Una, che vengono così iniziati – celatamente – agli Arcani dell’Impero, nella fattispecie quello britannico. Grazie alla potenza della sua magia evocativa, in un trittico di racconti di rara epicità, vediamo in azione i centurioni romani di stanza al Vallo di Adriano e i cavalieri della conquista normanna, assistiamo a una razzia dei vichinghi sulle coste dell’Africa (seguita da una memorabile battaglia contro i gorilla per il possesso di un tesoro) e allo struggente esodo delle Fate, il Popolo delle Colline, dall’isola di Albione. Sono racconti bagnati da una grazia peculiare, dietro i quali, per ammissione dello stesso scrittore, si nascondono echi e riverberi infiniti. Ma sono anche le pagine con cui Kipling, l’infaticabile globe-trotter angloindiano, paga il suo tributo all’Inghilterra, «il più meraviglioso di tutti i paesi stranieri dove sia mai stato».
I racconti qui radunati coprono un arco cronologico che va dal 1906 al 1910.

Altre edizioni
2015, pp. 241
€ 7,99