Wisława Szymborska

Come vivere in modo più confortevole

Wisława Szymborska

Come vivere in modo più confortevole

A cura di Luca Bernardini
Traduzione di Valentina Parisi
Piccola Biblioteca Adelphi
2016, pp. 258
isbn: 9788845930843
Temi: Letterature slave, Critica e storia letteraria, Critica della cultura
€ 14,00 -15% € 11,90
Wishlist Wishlist Wishlist
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Risvolto

«Balzac sembra un oste, Joyce il contabile di un'impresa di pompe funebri, Eliot il direttore di una clinica psichiatrica, e Heinrich Mann un farmacista che abbia appena deciso di avvelenare i suoi concittadini senza eccezione»: sono le considerazioni suggerite alla Szymborska dalla lettura di un //Piccolo dizionario degli scrittori di tutto il mondo//. O meglio: dall'apparato iconografico, giacché è su quello che si è concentrata tutta la sua attenzione. Difficile immaginare un recensore più idiosincratico, inaffidabile, parziale. E più irresistibile. Le sue, d'altro canto, non sono neppure recensioni: piuttosto, letture «non obbligatorie», rapporti di un'impagabile lettrice amatoriale. Che ad ogni libro che le capiti fra le mani – libri che altri disdegnerebbero, del genere //Il Guinness dei primati del cinema// – sa guardare da un'angolatura che ci spiazza e ci conquista. Chi se non la Szymborska ammetterebbe, con disarmante franchezza, di aver colto, nei //Sette stati della materia//, solo qualche frase, e saprebbe poi trasformare la sconfitta in una geniale riflessione sullo snobismo di chi coltiva «l'antica aspirazione a sapere tutto, sia pure a grandi linee»?