Aggiungi alla wishlist Aggiungi alla wishlist Aggiungi alla wishlist
Condividi Condividi Condividi

Pierre Boileau, Thomas Narcejac

I diabolici

Traduzione di Federica Di Lella, Giuseppe Girimonti Greco

Fabula, 276
2014, 6ª ediz., pp. 173
isbn: 9788845929175

€ 18,00  (-5%)  € 17,10
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
IN COPERTINA
James Casebere, Row House (1994). james casebere. courtesy: sean kelly, new york
SINOSSI

«Una sorta di interminabile attacco di cuore»: così è stato definito I diabolici, che – unanimemente considerato un classico della letteratura noir – non ha perso un grammo del suo torbido fascino: come dimostrano i commenti dei giovani blogger francesi, i quali scoprono stupefatti quanto l'attuale letteratura psicologica francese «à suspense» debba a un libro che ai loro occhi appare «di un'incredibile modernità», dotato di «un intrigo perfetto» e di «una tensione che fino all'ultimo non ti dà un attimo di tregua». Come nei migliori romanzi di Simenon, quello che conta qui è la progressiva perdita, da parte del protagonista, della percezione della realtà, il suo sprofondare sempre più allucinato in una vertigine di angoscia e di terrore in cui i deliri si accavallano ai ricordi d'infan­zia e a un lacerante senso di impotenza. Nei Diabolici compaiono per la prima volta alcuni dei marchi di fabbrica della sterminata, formidabile produzione di Boileau e Narcejac: lo schema triangolare, l'am­bienta­zio­ne provinciale e piccoloborghese, il motivo del colpevole tormentato dal rimorso e dalla paura, la contiguità fra innocenza e colpa; e soprattutto l'inversione dei ruo­li: in un'autentica spirale di orrore, l'as­sassino si trasforma in una vittima braccata da «colei che non c'è più» – la donna che sa di aver ucciso. Non a caso Francis Lacassin (sceneggiatore di molti Maigret televisivi e grande studioso di Simenon) ha scritto che proprio grazie a Pierre Boileau e Thomas Narcejac «il romanzo poliziesco senza poliziotti è diventato una variante tragica del romanzo tout court».

La storia di un triangolo criminale che è stata paragonata a «un interminabile attacco di cuore».

Volumi degli stessi autori
Pierre Boileau, Thomas Narcejac

I volti dell’ombra

Una lenta, inesorabile discesa nell’incubo.
Traduzione di Federica Di Lella, Maria Laura Vanorio
Fabula, 392
2023 / pp. 180 / € 18,00  € 17,10
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Fabula, 392
2023 / pp. 180 / € 18,00  € 17,10
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Altre edizioni
Pierre Boileau, Thomas Narcejac

La donna che visse due volte

Un’ossessione amorosa che ha la tracotante pretesa di sconfiggere la morte.
Traduzione di Federica Di Lella e Giuseppe Girimonti Greco
Fabula, 307
2016 / pp. 196 / € 19,00  € 18,05
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Fabula, 307
2016 / pp. 196 / € 19,00  € 18,05
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Altre edizioni
Pierre Boileau, Thomas Narcejac

Le incantatrici

Un gioco di specchi tra realtà e finzione, eros e morte, innocenza e colpa.
Traduzione di Federica Di Lella, Lorenza Di Lella
Fabula, 289
2015 / pp. 198 / € 18,00  € 17,10
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Fabula, 289
2015 / pp. 198 / € 18,00  € 17,10
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Altre edizioni