Evelyn Waugh

Quando viaggiare era un piacere

Evelyn Waugh

Quando viaggiare era un piacere

Traduzione di David Mezzacapa
gli Adelphi, 269
2005, 2ª ediz., pp. 438
isbn: 9788845919862
Temi: Letteratura inglese, Letteratura di viaggi
€ 11,00 -20% € 8,80
Wishlist Wishlist Wishlist
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Risvolto

«Io non ho mai aspirato a essere un grande viaggiatore. Sono stato, più semplicemente, un giovane tipico del mio tempo: si viaggiava perché ci veniva naturale farlo. Sono contento di averlo fatto quando viaggiare era un piacere».

L’euforia asciutta, l’esuberanza irrefrenabile, l’astrale snobismo del giovane Evelyn Waugh, insolente e rapace globe-trotter, nel libro dove raccolse tutto ciò che desiderava conservare dei quaderni di viaggi scritti fra il 1929 e il 1936.

Altre edizioni
1996, pp. 438