James Hillman

Anima

James Hillman

Anima

Anatomia di una nozione personificata
Traduzione di Adriana Bottini
Saggi. Nuova serie, 32
1999, 3ª ediz., pp. 245, disegni originali di Mary Vernon
isbn: 9788845914775
Temi: Psicologia / Psicoanalisi / Psichiatria
Temporaneamente non disponibile
Wishlist Wishlist Wishlist
Risvolto
Apriamo questo libro: sulla sinistra troveremo 439 estratti da testi di Jung intorno all’Anima, sulla destra una sequenza di testi di Hillman che rispondono a Jung, ampliando il suo pensiero e talvolta contrapponendosi ad esso. È un gioco affascinante di canto e controcanto su una «nozione personificata» che è la «metafora radicale» della psicologia. Per Hillman, Anima è in certo modo il libro segreto, quello che innerva tutta la sua ricerca: «Guardandomi indietro, mi sembra che Anima sia stata alla base di tutto il mio lavoro». Ciò di cui si parla in questo libro è la fonte stessa della vita della psiche: «Il richiamo dell’anima è convincente; è una seduzione che porta alla fede psicologica, una fede nelle immagini e nel pensiero del cuore, che porta a un’animazione del mondo. Anima crea attaccamenti e legami. Ci fa innamorare. Non possiamo più rimanere osservatori distaccati che scrutano attraverso la lente».
La prima edizione di Anima è del 1985, ma una versione più breve era apparsa su «Spring 1973» e «Spring 1974».
Altre edizioni
1989, pp. 243
2002, pp. 245
€ 12,00 -5% € 11,40
2014, pp. 245
€ 6,99