Geminello Alvi

Uomini del Novecento

Geminello Alvi

Uomini del Novecento

Piccola Biblioteca Adelphi
1995, 4ª ediz., pp. 182
isbn: 9788845911439
Temi: Letteratura italiana, Biografie
€ 12,00 -15% € 10,20
Wishlist Wishlist Wishlist
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Risvolto

Come schegge proiettate dall’esplosione di un secolo che si avvia facinorosamente alla fine sono le quarantadue microbiografie che compongono questo libro: vi troveremo i celebrati (Gandhi o Chaplin) e gli ignorati (Leonid Teljatnikov o Jacques Lusseyran), i decisivi ma non riconosciuti come tali (Montagu Norman o Rathenau) e gli esemplari per i vizi e le virtù più disparati (l’esoterico Aleister Crowley – «Violentò diverse cameriere e per quanto malaticcio divenne sulle Alpi uno scalatore temerario» – o il fondatore della Croce Rossa Henri Dunant), ma vi troveremo anche Nuvolari o Jim Morrison. Inconfondibile è il taglio che Alvi sa dare a queste «vite brevi»: tutti i particolari vibrano, sorprendono, colpiscono. E ovunque sentiamo circolare l’aria del secolo, il Novecento, dove «sfrenatezze venali, puritanesimo, eterne adolescenze, finiscono comunque e sempre in un qualche spettacolo circense». Autore di un saggio, Le seduzioni economiche di Faust, che è tra le opere più acute e originali (nonché discusse) degli ultimi anni nel campo della teoria e della storia economica, Alvi rivela qui un nuovo volto, di puro scrittore – e quasi di storico fisiognomico –, che affascina e sconcerta.

Altre edizioni
2015, pp. 182
€ 6,99