Carlo Emilio Gadda

Giornale di guerra e di prigionia

A cura di Paola Italia
Con una nota di Eleonora Cardinale

Biblioteca Adelphi, 741
2023, pp. 626
isbn: 9788845937316

€ 35,00  € 33,25
Estratto Estratto Estratto
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
IN COPERTINA
Gadda in trincea durante la Grande Guerra (Archivio Liberati).
SINOSSI

Per il sottotenente Gadda, che l’aveva au­spicata come «necessaria e santa», la Gran­de Guerra si rivela uno scontro durissimo. Più ancora che con il nemico, con ciò che scatenava in lui un’indignazione così vio­lenta da sfiorare la «volontà omicida»: la meschinità della «vita pantanosa» di ca­serma, che spegne ogni aspirazione alla lotta; l’incompetenza dei grandi generali; l’«egotismo cretino dell’italiano» che di tutto fa una questione personale; l’inde­gnità morale dei vigliacchi, degli imboscati e dei profittatori, che costringevano gli alpini a marciare con scarpe rotte: «se ieri avessi avuto innanzi un fabbricatore di cal­zature, l’avrei provocato a una rissa, per finirlo a coltellate» confessa. Ma lo scontro più lacerante, e fondatore, è quello che Gad­da ingaggia con sé stesso: con l’orrore e la tristezza della solitudine, con un «sistema nervoso» viziato da «una sensitività mor­bile», con una insufficienza nell’agire che gli impedisce di tradurre in atto i tesori di preparazione tecnica, senso di sacrificio, spirito di disciplina che abitano in lui: «Mi manca l’energia, la severità, la sicurezza di me stesso, proprie dell’uomo che ... agi­sce, agisce, agisce a furia di spontaneità e di estrinsecazione volitiva». La disfatta di Caporetto e la prigionia in Germania pese­ranno come un macigno sul bilancio della partecipazione di Gadda alla guerra, ma il tempo dimostrerà che l’officina del Giorna­le – primo sofferto atto di conoscenza del mondo e della propria realtà psichica – se­gna la nascita del più grande prosatore italiano del Novecento.

La prima edizione completa – arricchita da sei taccuini inediti – del diario di guerra del sottotenente Gadda.

Volumi dello stesso autore
Carlo Emilio Gadda

I viaggi la morte

«... riverisco i vati: non lavoro come i vati: lavoro come i non vati» (C.E. Gadda).
Biblioteca Adelphi, 751
2023 / pp. 423 / € 24,00  € 22,80
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Biblioteca Adelphi, 751
2023 / pp. 423 / € 24,00  € 22,80
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
«… il più assoluto “giallo” che sia mai stato scritto, un “giallo” senza soluzione, un pasticciaccio» (Leonardo Sciascia).
gli Adelphi, 660
2023 / pp. 370 / € 14,00  € 13,30
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
gli Adelphi, 660
2023 / pp. 370 / € 14,00  € 13,30
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Altre edizioni
Carlo Emilio Gadda

I Luigi di Francia

Una «scorribanda spiritata e maliziosa ... tagliata à la diable e fitta di sardonici umori». (Alberto Arbasino)
Piccola Biblioteca Adelphi, 769
2021 / pp. 305 / € 15,00  € 14,25
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Piccola Biblioteca Adelphi, 769
2021 / pp. 305 / € 15,00  € 14,25
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Carlo Emilio Gadda

La casa dei ricchi

L’enigmatico plot del Pasticciaccio rivelato da un soggetto cinematografico inedito.
Microgrammi, 2
2020 / pp. 87 / € 5,00  € 4,75
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Microgrammi, 2
2020 / pp. 87 / € 5,00  € 4,75
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Altre edizioni