Aggiungi alla wishlist Aggiungi alla wishlist Aggiungi alla wishlist
Condividi Condividi Condividi

Carl Schmitt

Teoria del partigiano

Integrazione al concetto del politico

Traduzione di Antonio De Martinis

Piccola Biblioteca Adelphi, 529
2005, 5ª ediz., pp. 179
isbn: 9788845919664

€ 14,00  (-5%)  € 13,30
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
SINOSSI

«Occorre operare da partigiani ovunque vi siano partigiani» esortava Napoleone, nel tentativo di rispondere alla guerriglia spontanea che da anni, in Spagna, teneva in scacco la più imponente e perfezionata macchina militare dell’epoca.
Napoleone e i suoi contemporanei non potevano saperlo, ma con quei guerrilleros aveva fatto irruzione sulla scena della storia la figura che ne avrebbe rivoluzionato il corso. E di questa figura l’analisi tuttora più stringente è quella che Carl Schmitt sviluppa nel 1962 in Teoria del partigiano. Dove anzitutto precisa, unendo il rigore del giurista alla penetrazione del filosofo, i caratteri distintivi del combattente «irregolare», ossia di colui che «si è posto al di fuori dell’inimicizia convenzionale della guerra controllata e circoscritta per trasferirsi in un’altra dimensione: quella della vera inimicizia». Muovendo dunque dal remoto progenitore spagnolo, Schmitt illustra l’inarrestabile evoluzione del «partigiano»: dalle teorie di Clausewitz al rivoluzionario di professione di Lenin alla «nazione in armi» di Mao, fino al duplice terrorismo nell’Algeria ancora francese. Ma si può dire che solo oggi siamo in grado di misurare la pervasività planetaria del fenomeno. Tanto basterà a far capire come la Teoria del partigiano sia un testo indispensabile per capire il presente – ossia l’epoca caratterizzata da quella che Schmitt chiama, con una formula definitiva, «l’inimicizia assoluta».

Volumi dello stesso autore
Ernst Jünger, Carl Schmitt

Il nodo di Gordio

L’eterno dualismo tra Oriente e Occidente su cui si regge il nostro mondo, in un dialogo a distanza tra due dei massimi intelletti del Novecento.
A cura di Giovanni Gurisatti
Piccola Biblioteca Adelphi, 787
2023 / pp. 238 / € 14,00  € 13,30
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Piccola Biblioteca Adelphi, 787
2023 / pp. 238 / € 14,00  € 13,30
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Altre edizioni
Jacob Taubes, Carl Schmitt

Ai lati opposti delle barricate

«Sapevamo di essere nemici acerrimi, ma ci capivamo benissimo. Eravamo consapevoli di una cosa: di parlare allo stesso livello – e questo è molto raro» (Jacob Taubes).
A cura di Herbert Kopp-Oberstebrink, Thorsten Palzhoff, Martin Treml
Edizione italiana a cura di Giovanni Gurisatti
Biblioteca Filosofica, 38
2018 / pp. 362 / € 42,00  € 39,90
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Biblioteca Filosofica, 38
2018 / pp. 362 / € 42,00  € 39,90
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Il pensiero di uno dei massimi filosofi della politica e del diritto in una imprescindibile raccolta di saggi.
Biblioteca Filosofica, 35
2015 / pp. 527 / € 60,00  € 57,00
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Biblioteca Filosofica, 35
2015 / pp. 527 / € 60,00  € 57,00
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Carl Schmitt

Dialogo sul potere

L'essenza del potere e la struttura del nuovo spazio planetario in due dialoghi filosofici che sono vere e proprie pièce teatrali.
Biblioteca minima, 49
2012 / pp. 124 / € 8,00  € 7,60
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Biblioteca minima, 49
2012 / pp. 124 / € 8,00  € 7,60
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello