Tommaso Landolfi

Il principe infelice

Tommaso Landolfi

Il principe infelice

e altre storie per bambini
Piccola Biblioteca Adelphi, 517
2004, 2ª ediz., pp. 143
isbn: 9788845919114
Temi: Letteratura italiana, Letteratura per l'infanzia
€ 10,00 -15% € 8,50
Wishlist Wishlist Wishlist
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Risvolto
Un principe brillante e leggiadro studia per sette anni chiuso in un castello sulle cui pareti è iscritto tutto lo scibile umano. Ottiene così una insuperabile sapienza ma finisce per sprofondare nella più tetra malinconia. Solo un bel sogno potrà salvarlo, e tre principesse partono alla volta del Paese dei Sogni per dissipare quella tristezza e conquistare la sua mano: Rami, povera e innamorata, dal fragile cuore che tintinna come cristallo di rocca e minaccia di spezzarsi a ogni emozione, e Ossala e Vanina, avide e viperine. Di Landolfi questo incantevole «romanzo per bambini» ci rivela una faccia – quella di scrittore per l’infanzia – decisamente poco nota, ma che scopriamo ben presto familiare: basta leggere la descrizione, dalle lattescenze d’opale, dell’Impero della Luna. O quella, di un nero funesto, del Paese dei Sogni, dove l’incubo che tormenta un assassino impunito ha l’aspetto di un uomo dal viso giallo come cera e coperto di sangue, che avanza con le braccia leva- te, ululando, mentre il sangue gli gocciola persino dalla punta delle dita. E basta leggere il sardonico finale della Raganella d’oro – il secondo «libretto per bambini» incluso in questo volume –, dove il palafreniere Teraponte, biondo, mite e devoto, si cimenta con un gigante sanguinario, dall’enorme corpo peloso e dal grifo d’orco, per salvare Uriana, la principessa di cui è innamorato: «Tant’è che lo sappiate fin d’ora: al mondo non sempre i buoni e generosi hanno la ricompensa che si meritano».
Insieme al Principe infelice (scritto nel 1938 e pubblicato nel 1943) e alla Raganella d’oro (del 1947, edito nel 1954) vengono qui riproposti anche tre brevi racconti – i Colloqui – e tre filastrocche che apparvero fra il 1967 e il 1968 in volumi collettivi curati da Giovanni Arpino.