Franz Kafka

Il processo

Franz Kafka

Il processo

Traduzione di Giorgio Zampa
Piccola Biblioteca Adelphi
1978, 15ª ediz., pp. 263
isbn: 9788845903656
Temi: Letterature di lingua tedesca
€ 12,00 -25% € 9,00
Wishlist Wishlist Wishlist
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Risvolto

Il processo appare nel 1925, un anno dopo la morte di Franz Kafka: ed è proprio con questo testo che Max Brod, suo esecutore testamentario, diede inizio alla pubblicazione postuma di scritti dell’amico, trasgredendo così alla volontà dell’autore, che lo aveva incaricato di distruggere, alla sua morte, tutte le sue carte.
Kafka si era dedicato a questa narrazione, che, a voce, era solito chiamare Il processo, durante la seconda metà del 1914, nei mesi che seguirono un avvenimento decisivo per la sua vita, la rottura del fidanzamento con Felice Bauer; nel gennaio del 1915 egli, a quanto risulta, abbandonava definitivamente l’opera.
La versione del Processo che qui si presenta, opera di Giorgio Zampa, ha avuto il Premio Montecchio 1976 per la migliore traduzione dalla lingua tedesca apparsa negli anni 1973-1975. L’autore di essa si è proposto di restituire il carattere del testo che è quello di un «romanzo in frammenti», non sottoposto alla scrupolosa elaborazione e revisione che Kafka dedicò ai pochi scritti da lui pubblicati. In questo modo il lettore italiano potrà avvicinare Il processo come esso è: nella sua disadorna, immediata, terribile verità.

Altre edizioni
1973, pp. 315
2016, pp. 263
€ 2,99