Aleksandr Zinov’ev

Cime abissali

Aleksandr Zinov’ev

Cime abissali

Traduzione di Gigliola Venturi
gli Adelphi, 491
2015, pp. 977
isbn: 9788845930478
Temi: Letterature slave
€ 19,00 -15% € 16,15
Wishlist Wishlist Wishlist
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Risvolto

«Personalmente, ne sono rimasto assolutamente, oscuramente affascinato; mi sono divertito ed ho anche riso, essendo consapevole contemporaneamente che si trattava di un libro sinistro; sono stato irretito in un mondo d’ombre, di disossate e consunte meduse umane, avvertendo insieme che quei bizzarri profili di carta e parole erano capaci di lancinanti squisitezze logiche e di raffinate, sapienti, intollerabili sofferenze. È satira? Non lo so; forse sì, giacché la satira è il genere più ambiguo, più sordido, e sa congiungere in sé l’odio e il riso, la ripugnanza e la seduzione; sa essere disperata e furba. Questo libro è satira come il viaggio di Gulliver tra i cavalli sapienti, i nobili animali che gli rivelano come si possa tollerare d’esser uomini solo difendendosi nella follia».

giorgio manganelli

«Frantumato, smembrato, serpentinamente avvolgentesi su se stesso, il racconto di Zinov’ev vive tutto sotto un segno algebricamente negativo, come un “mondo alla rovescia”, un paranoico specchio di rifrazione della realtà sovietica».

serena vitale