Jakob Grimm, Wilhelm Grimm

Fiabe

Jakob Grimm, Wilhelm Grimm

Fiabe

Traduzione di Tommaso Landolfi
Piccola Biblioteca Adelphi, 430
1999, 3ª ediz., pp. 97
isbn: 9788845914539
Temi: Letterature di lingua tedesca, Letteratura per l'infanzia
€ 7,00 -15% € 5,95
Wishlist Wishlist Wishlist
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Risvolto
Basta prendere in mano le fiabe dei Grimm per perdersi in quelle pagine come in uno specchio. Allora ci si potrà far guidare dal sovrano arbitrio che ha indotto Tommaso Landolfi a scegliere le fiabe a lui più congeniali. Con un linguaggio di alta espressività, denso di quelle parole capaci di dare nerbo al testo volto in italiano, Landolfi ci conduce fra padri che per sottrarsi al demonio mozzano alla diletta prole entrambe le mani (del resto rimpiazzate da argentei moncherini) e tremendi uomini selvatici, fra guerrieri di ferro e «guatteri» dai capelli d’oro zecchino, fra quel «capobigio» del Lupo e i «botri» di selve incantate dai quali spuntano braccia che trascinano giù, nel fondo dell’abisso e della metamorfosi.
Le fiabe raccolte da Jakob Karl e Karl Wilhelm Grimm (1785-1863 e 1786-1859) furono pubblicate fra il 1812 e il 1822. Le traduzioni di Landolfi furono incluse nella celebre antologia Germanica, apparsa nel 1942 presso Bompiani.