Ferenc Karinthy

Epepe

Ferenc Karinthy

Epepe

Prefazione di Emmanuel Carrère
Traduzione di Laura Sgarioto
gli Adelphi
2017, pp. 217
isbn: 9788845932250
Temi: Letteratura mitteleuropea
€ 13,00 -15% € 11,05
Wishlist Wishlist Wishlist
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Risvolto

«È un libro bellissimo, nel quale un profondo senso di estraneazione e di angoscia, che risale al Processo e al Castello di Kafka, dà luogo a variazioni sommamente originali. Un linguista ungherese, il professor Budai, deve andare a Helsinki, per tenere una relazione al congresso di linguistica. All'aeroporto di Budapest sbaglia uscita, sale su un volo diretto altrove, e scende in una città ignota ... Questo è il grande tema del libro: non poter parlare con nessuno: ascoltare risposte in una lingua indecifrabile; tema svolto con una fantasia tragicomica che non ha mai fine».

Pietro Citati

Altre edizioni
2015, pp. 217
€ 18,00 -15% € 15,30
2015, pp. 217
€ 12,99