Isaiah Berlin

Il legno storto dell’umanità

Isaiah Berlin

Il legno storto dell’umanità

Capitoli della storia delle idee
Traduzione di Giovanni Ferrara degli Uberti
Saggi. Nuova serie, 16
1994, 5ª ediz., pp. 379
isbn: 9788845910746
Temi: Filosofia, Storia delle idee
€ 30,00 -15% € 25,50
Wishlist Wishlist Wishlist
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Risvolto

«Da un legno così storto come quello di cui è fatto l’uomo, non si può costruire nulla di perfettamente dritto»: da questo aforisma di Kant prende il titolo una raccolta di saggi – o «capitoli della storia delle idee» – che costituisce in realtà il magistrale compendio dell’analisi cinquantennale dedicata da un grande pensatore a filosofie e movimenti che hanno coinvolto e sconvolto le società umane. Isaiah Berlin si pone dalla parte dell’uomo, del «legno storto», per applicare il suo bisturi a molte piante ideologiche e penetrare ben oltre la corteccia, fino al nucleo e alla patologia. Diffidente verso tutte le teorie troppo dritte, perché consapevole della necessaria conflittualità fra valori comunque irrinunciabili quali libertà, giustizia, uguaglianza, Berlin ha sviluppato una illuminata, salutare visione pluralistica, che ci può vaccinare per sempre dai devastanti guaritori dell’umanità. E molti ne incontreremo in questo volume, attraversando le opere degli utopisti, risalendo a Vico, a Herder e a Joseph de Maistre, come anche ripercorrendo le vicissitudini delle idee di unità europea e il formarsi dell’ideologia fascista.