Gottfried Benn

Romanzo del fenotipo

Gottfried Benn

Romanzo del fenotipo

Traduzione di Amelia Valtolina
Biblioteca Adelphi, 355
1998, 2ª ediz., pp. 189
isbn: 9788845913525
Temi: Letterature di lingua tedesca
€ 19,00 -15% € 16,15
Wishlist Wishlist Wishlist
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Risvolto
Asserragliato nella penombra dell’istituto di bellezza Loto, attorniato dalle macerie della Berlino 1945, un personaggio che si definisce «il tolemaico», e nei cui tratti non stentiamo a riconoscere Benn stesso, si prepara ad accogliere i clienti con le raffiche di un fucile mitragliatore. E intanto elucubra in solitudine, tesse suoni di parole diffidenti dei concetti e amiche delle immagini, si domanda come mai il mondo e il pensiero siano precipitati dal cosmo alla cosmesi, fino a quel retrobottega dove lui, il tolemaico, li accoglie col suo lirico sarcasmo. A un tavolo dell’osteria Wolf un altro personaggio (ma avvertiamo nella sua voce lo stesso timbro, dissolvente e incantatorio) si lancia in altre divagazioni, protette da una bruma alcolica, sulle nefandezze germaniche, sul «rettile Storia» che sprofonda nel buio e su vari altri minuscoli o smisurati dettagli.
Affiora in queste pagine il profilo di una nuova epoca, la nostra, dove non rimarranno che «criminali o monaci», e finalmente assistiamo a un prodigio che molti avevano inutilmente tentato: una prosa che racconta in una catena di fosforescenze, senza nessi causali, come puro succedersi di epifanie e irrisioni. Lette oggi, a distanza di cinquant’anni dalla loro prima apparizione, queste prose narrative di Benn appaiono più abbaglianti che mai, solitario esempio di uno dei grandi sogni della letteratura del Novecento: la prosa assoluta.
Il presente volume include Osteria Wolf, Romanzo del fenotipo, Il tolemaico, Il pensatore radar e una scelta di prose brevi coeve alla stesura del Romanzo del fenotipo e apparse postume.