IN COPERTINA
Georg Friedrich Kersting, Caspar David Friedrich in cammino sui Monti dei Giganti (1810). Kupferstichkabinett, Staatliche Museen zu Berlin, Berlino.
foto: volker-h. schneider © 2022 foto scala, firenze/bpk, bildagentur für kunst, kultur und geschichte, berlin
SINOSSI

«All’improvviso comparve una nuvola in­solita, che si proiettava in alto con una spe­cie di larghissimo tronco: si allargava e si ramificava: andava sfilacciandosi, a tratti immacolata, a tratti torbida, secondo che sollevasse terra o cenere». È Plinio il Giova­ne a documentare nelle epistole l’eruzio­ne del Vesuvio del 79 d.C., ma la voce nar­rante è qui, inconfondibilmente, quella di Citati. Nessuno come lui ha saputo river­berare e dilatare nella sua scrittura il fasci­no dei libri che leggeva e amava – e tra­smetterci il desiderio irresistibile di leg­gerli e amarli a nostra volta. Né c’è da me­ravigliarsi: più che critica letteraria, la sua è interpretazione narrata, racconto che tra­muta ogni libro e il suo autore in indimen­ticabili personaggi: «Dickens riempiva la realtà con un’allegria furiosa, eccitando ed esaltando il suo genio ... Una misterio­sa ilarità lo attraversava, lo colmava ed egli non riusciva ad interromperla, quasi fosse stato percorso da una zampillante fontana di fuoco». Letteratura sulla letteratura, in definitiva, o anche letteratura scaturita dal­l’arte, ma non alla maniera dell’amico Man­ganelli, attento come ogni buon rètore a frapporre tra sé e ciò che scriveva «uno spa­zio di indifferenza emotiva»; nelle pagine di Citati la letteratura circola libera e impe­tuosa, ci avvolge e ci contagia, lasciando intravedere dietro di essa la sua vera e più anti­ca vocazione, leggere: «non ho mai smesso di leggere, leggere, leggere; ogni libro che leg­gevo era una forma dell’infinito, che inse­guivo, e inseguivo, e fallivo continuamen­te nell’inseguire».

Dal mazdeismo a Roberto Calasso: tutta la sorprendente varietà delle letture di Citati nella sua ultima raccolta di scritti – forse la più varia e luminosa.

Volumi dello stesso autore
Pietro Citati

La mente colorata

«Con un anticipo di ventisette secoli Omero ha scoperto il romanzo dell’Ottocento e del Novecento. Citati ce lo racconta con una sottigliezza che non diminuisce il suo, e nostro, incanto» (Lorenzo Mondo).
gli Adelphi, 542
2018 / pp. 359 / € 14,00  € 13,30
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
gli Adelphi, 542
2018 / pp. 359 / € 14,00  € 13,30
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Altre edizioni
Pietro Citati

La morte della farfalla

Zelda, la «regina delle farfalle» e Fitzgerald: l'incanto di due persone che «abusarono del proprio amore».
gli Adelphi, 510
2016 / pp. 88 / € 10,00  € 9,50
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
gli Adelphi, 510
2016 / pp. 88 / € 10,00  € 9,50
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Pietro Citati

L’armonia del mondo

Un viaggio in Italia intessuto di molte, impareggiabili conversazioni.
gli Adelphi, 486
2015 / pp. 297 / € 13,00  € 12,35
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
gli Adelphi, 486
2015 / pp. 297 / € 13,00  € 12,35
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Altre edizioni
Il misterioso centro, il nocciolo segreto di una leggendaria scrittrice.
gli Adelphi, 464
2014 / pp. 111 / € 10,00  € 9,50
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
gli Adelphi, 464
2014 / pp. 111 / € 10,00  € 9,50
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Dalla stessa collana