Gli ordini pervenuti dal 6 al 23 agosto saranno elaborati e spediti a partire da lunedì 24 agosto.
Reiner Kunze

Gli anni meravigliosi

Reiner Kunze

Gli anni meravigliosi

Traduzione di Guido Smeducci
Narrativa contemporanea
1978, pp. 109
isbn: 9788845903458
Temi: Letterature di lingua tedesca
Temporaneamente non disponibile
Wishlist Wishlist Wishlist
Risvolto
Reiner Kunze era considerato da anni uno dei maggiori poeti della Germania dell’Est. Ma è con Gli anni meravigliosi, la sua prima opera in prosa, che il suo nome ha raggiunto una notorietà internazionale (nel giro di un anno questo libro è stato tradotto in una decina di Paesi). E ciò non solo per la sottile bellezza di queste pagine: ahimè anche perché esse sono sembrate insopportabili alle autorità della Germania dell’Est: sicché, subito dopo averle pubblicate, Kunze ha dovuto abbandonare il suo Paese.
Gli anni meravigliosi raccoglie brevi racconti, apologhi, schizzi. I protagonisti sono spesso bambini o giovani, i quali vivono quelli che ufficialmente dovrebbero essere i loro «anni meravigliosi» in un mondo dove ogni meraviglia è bandita. La loro vita, anzi, sembra oscurata da potenze tetre, da divieti incombenti, che minacciano capillarmente ogni gesto. Con questa serie di vicende rapide, trasparenti, asciutte, tutte affidate ai piccoli tocchi, Kunze ha saputo tracciare, con il suo segno peculiare, delicato e fermo, e senza scegliere mai la via della denuncia diretta, un’immagine memorabile di un mondo soffocante, dove il fatto stesso di vivere appare, in linea di principio, punibile.
Con Gli anni meravigliosi nel 1977 Reiner Kunze ha ricevuto il Georg-Büchner-Preis, considerato il premio letterario più importante della Germania occidentale.