Joseph Roth

La Cripta dei Cappuccini

Traduzione di Laura Terreni
1989, 18ª ediz., pp. 195
isbn: 9788845907128
Letteratura mitteleuropea
€ 10,00  –15%  € 8,50
Risvolto
Fra i grandi scrittori del nostro secolo, Joseph Roth è forse quello che più di ogni altro ha conservato il gesto inconfondibile del narratore – quel favoloso personaggio che racconta storie senza fine ed è quasi l’ombra di tutta la letteratura. Con frasi nitide e lineari, scandite da un perfetto respiro, Joseph Roth ha raccontato in molti romanzi, e sotto le più diverse luci, il grande evento dell’inabissarsi del suo mondo, che era al tempo stesso l’Impero absburgico e la singolarissima civiltà ebraica dell’Europa orientale, entrambi condannati alla rovina e alla dispersione. Ma se c’è un libro che è l’emblema intatto di questo avvenimento e anche di tutto il destino del suo autore è proprio La Cripta dei Cappuccini, lucidissimo, accorato epicedio scritto da Roth esule e disperato nel 1938.

Altre edizioni
» La Cripta dei Cappuccini, 2011, Adelphi eBook, € 3,99
» La Cripta dei Cappuccini, 1974, Biblioteca Adelphi, Temporaneamente non disponibile