Georges Simenon

I Maigret 13

Georges Simenon

I Maigret 13

I Maigret
2016, pp. 733
isbn: 9788845930980
Temi: Polizieschi, Letteratura francese
€ 16,90 -25% € 12,67
Wishlist Wishlist Wishlist
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Risvolto

Maigret perde le staffe
Era mezzogiorno e un quarto quando Maigret varcò l’ingresso a volta sempre fresco e il portone fiancheggiato da due agenti in uniforme che se ne stavano attaccati al muro per godere di un po’ d'ombra. Li salutò con un cenno della mano e per un istante rimase immobile, indeciso, guardando...

Maigret e il fantasma
Era passata da poco l’una del mattino quando il commissario Maigret spense la luce nel suo ufficio e con gli occhi gonfi di stanchezza aprì la porta della stanza degli ispettori, dove erano rimasti in servizio il giovane Lapointe e Bonfils.

Maigret si difende
«Senta un po’, Maigret...».
Una mezza frase di cui il commissario si sarebbe ricordato più avanti ma che al momento non lo aveva colpito. Tutto gli era familiare: l’ambiente, i volti e anche i gesti dei personaggi, così familiare da non farci più caso.

La pazienza di Maigret
Quell’inizio di giornata aveva il gusto e il sapore di un ricordo d’infanzia. Maigret faceva colazione, e senza un motivo, solo perché la vita era bella, gli occhi gli ridevano della stessa identica allegria che brillava in quelli della signora Maigret, seduta di fronte a lui.

Maigret e il caso Nahour
Lottava, cercando di respingere qualcuno che lo aveva agguantato per la spalla a tradimento. Tentò anche di sferrare un pugno, con la sensazione umiliante che il braccio si rifiutasse di obbedire e rimanesse moscio, come anchilosato.